venerdì 25 giugno 2010

Dizionario dell'enologo


Amabile. Vino di sapore abbastanza dolce.
Aroma. Sensazione olfattiva che si percepisce dopo avere consumato il vino.
Bouquet. L'insieme dei profumi che un vino acquista con l'invecchiamento.
Corpo. Insieme di elementi che compongono un vino, tolti alcol e acqua.
Fermentazione. Trasformazione chimica del glocosio in alcol.
Floreale. Vino con profumo di fiori.
Invecchiamento. Tempo di maturazione dei vini per il raggiungimento del migliore livello qualitativo. Varia da mesi a decenni.
Lieviti. Microrganismi che trasformano il mosto in vino mediante fermentazione alcolica.
Meditazione (vino da). Espressione coniata dal Luigi Veronelli per designare i vini da fine pasto o vini dolci in genere, anche se possono rientrare sotto questa nuova denominazione anche i grandi rossi lungamente invecchiati.
Perlage. Sviluppo di anidride carbonica nello spumante in forma di piccole perle.
Profumi. Si distinguono in primari, secondari e terziari. I primi, preesistono nel mosto e passano poi nel vino. Sono detti anche aromi. I secondi sono profumi chein seguito al suo invecchiamento.,
si sviluppano nel vino ma che non preesistevano nel mosto. Gli ultimi si sviluppano nel vino.
Retrogusto. L'insieme delle sensazioni che si avvertono dopo avere consumato il vino.
Rotondo. Vino morbido per contenuto di zucchero di moderata acidità e di corpo pieno.
Taglio. La mescolanza di vini diversi per vitigno o per età.
Uvaggio. Miscela di uve diverse che, fermentando insieme, daranno un unico vino.

Nessun commento: